Università degli Studi di Torino
Master di Primo Livello
in Sostenibilità Socio Ambientale
delle Reti Agroalimentari


NEWS

  • Edizione a.a. 2017/2018

  • Apertura iscrizioni: 01/09/2017

  • Chiusura iscrizioni: 13/11/2017

  • Riduzione di 300 euro sulla quota di iscrizione per chi si iscrive entro il 31/10/2017

  • BORSE DI STUDIO INPS: Per l'a.a. 2017/2018 l'INPS Direzione Regionale del Piemonte mette a disposizione n. 6 borse di studio da 3.552,00 € per la partecipazione al master a favore dei figli e orfani di iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

  • Tra le 30 best practice 2017 dell'International Sustainable Campus Network

  • PUBBLICATI I CRITERI E LE DATE DEI COLLOQUI DI SELEZIONE

Vuoi occuparti di sviluppo sostenibile del settore agroalimentare?
Ideare e attuare progetti di transizione verso la sostenibilità per aziende ed enti pubblici o privati? 
Lavori o vorresti lavorare nel settore della piccola e media impresa agricola e agroalimentare, nelle associazioni di categoria, in cooperative agricole o agroalimentari, consorzi o reti di gas?

Ecco il master che fa per te!


Masieo

 

Il Master è stato progettato in base alle principali esigenze manifestate da società grandi e medie nel corso di diversi anni di collaborazione tra SUPSI e RAMS&E.
Le aziende svolgono un ruolo fondamentale nel corso in quanto:
- Selezionano direttamente le risorse, che saranno qualificate durante il Corso ed inserite in azienda per un anno fin dal primo mese dall'inizio del master;
- Propongono un progetto di lavoro di interesse aziendale, da realizzare tramite la risorsa identificata (che potrà essere un neo-laureato o già dipendente) con il sostegno sistematico di un tutor accademico e di un mentore aziendale.

Il partecipante dedicherà circa 1200 ore in Azienda, frequentando le lezioni di aula per una durata di circa 540 ore.

Con il termine Industrial Engineering and Operations si vogliono comprendere tutte le attività di progettazione, realizzazione e conduzione all’interno di un’impresa. Sono pertanto contemplate attività tecniche e gestionali, così come l’analisi RAMS, il Risk Management, la Gestione delle Operations (produzione o erogazione di servizi), della Manutenzione, della Qualità , della Sicurezza, al fine di ottimizzare:
le priorità spesso contrastanti di utilizzo delle risorse e di gestione dei beni,
le opportunità di efficienza a breve termine e la sostenibilità a lungo termine,
gli investimenti di capitale e i successivi costi operativi,
i rischi e le prestazioni lungo il ciclo di vita,
i fattori correlati come il design, l'utilizzo, la manutenzione, l'obsolescenza, etc.
Tra i benefici attesi dalla gestione integrata degli Asset si annoverano:
Capire il profilo di rischio associato ad un portafoglio di attività e come questo cambia nel tempo
Comprendere le conseguenze commerciali di valorizzazione / riduzione del capitale investito o del budget di manutenzione
Giustificare le spese pianificate sugli asset aziendali verso gli stakeholder esterni
Individuare quale progetto di investimento rinviare in caso di limitazioni sui finanziamenti o sui flussi di cassa
Disporre di dati e informazioni appropriati ed efficaci relativi agli asset per sostenere il processo decisionale
La metodologia didattica è fortemente orientata al "training on the job": permette di sperimentare da subito applicazioni pratiche e lo sviluppo di soluzioni immediatamente utilizzabili sul lavoro, oltre a garantire all'azienda una valutazione concreta del partecipante.

 

Dopo 4 settimane subito in azienda
Sempre in azienda tranne 1 settimana al mese
Esiti occupazionali: 100% di occupati
Borsa di studio durante il periodo in azienda
50% dei docenti sono aziendali
Project work in aziende multinazionali
Analisi RAMS (Reliability, Availability, Maintainability and Safety)
Manutenzione

Dopo 4 settimane subito in azienda
Sempre in azienda tranne 1 settimana al mese
Esiti occupazionali: 100% di occupati
Borsa di studio durante il periodo in azienda
50% dei docenti sono aziendali
Project work in aziende multinazionali
Analisi RAMS (Reliability, Availability, Maintainability and Safety)
Manutenzione 

Perchè questo master ?

Il sistema alimentare è una realtà molto complessa guidata da innumerevoli fattori di tipo economico, culturale, sociale ed ambientale. Una migliore comprensione di questi driver e della loro interazione risulta indispensabile per immaginarsi un futuro delle filiere agroalimentari meno impattante, dove coltivare, trasformare, distribuire e consumare rappresentano atti del quotidiano sostenibile. In particolare la sfida principale che abbiamo di fronte è quella di comprendere, monitorare e valutare i contesti altamente dinamici delle filiere agroalimentari di oggi e di domani, non solo da un punto di vista tecnologico ma anche da un punto di vista socio-organizzativo.
A raccogliere tale sfida dovranno sicuramente essere le politiche pubbliche ma anche le imprese di ogni dimensione e settore per poter essere competitive su un mercato in continua evoluzione che si rivolge ad un consumatore sempre di più attento alle questioni ambientali."

Cristiana Peano
Direttore di MaSRA

 

MaSRA è istituito dal Dipartimento di Culture, Politiche e Società e dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari nell’ambito delle attività Cattedra Unesco sul tema dello Sviluppo Sostenibile e la Gestione del Territorio dell’Università degli Studi di Torino. MaSRA è realizzato inoltre in collaborazione con il COREP.

Log4
Log3
Corep1

Riconoscimenti

 

  • International Sustainable Campus Network (ISCN) 2017

    Il Master in Sostenibilità Socio Ambientale delle Reti Agroalimentari (MaSRA) è stato scelto dallo International Sustainable Campus Network (ISCN) come una delle 30 best practice - tra Università di tutto il mondo - presentate nel report Educating for Sustainability. 2017 Sustainabible Campus Bet Practices from ISNC and GULF Network
  • International Sustainable Campus Network (ISCN) 2017

  • Cattedra UNESCO - via Po 18, 10124 Torino – Italia
  • Telefono : +39 011 670.27.33 - unescochair@unito.it
  • www.unescochair.it
  • COREP - Lungo Dora Siena 100, 10153 Torino – Italia
  • Telefono : +39 011 670.86.14 - Fax +39 011 663.77.22 - formazione@corep.it
  • www.corep.it

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per scoprire come utilizziamo i cookie e come cancellarli privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.